Ultima revisione:

25 maggio 2021

Tempo di lettura:

Si è svolto stamane, in videoconferenza, la riunione programmatica sulle strategie da adottare nell’attuazione del Piano Strategico Triennale del territorio della Città Metropolitana di Messina la cui progettazione, finanziata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al termine della procedura di gara, è stata affidata al raggruppamento temporaneo di imprese composto dalla Lattanzio Kibs e dalla MATE Engineering.

Il confronto odierno tra i dirigenti e i responsabili del settore tecnico di Palazzo dei Leoni, gli esperti della Lattanzio Kibs ed i sindaci di alcuni Comuni del territorio metropolitano ha evidenziato come sia fondamentale un confronto serrato tra I numerosi stakeholders che saranno coinvolti nel percorso alla fine di definire un modello di governance che metta in essere una struttura di gestione efficace ed efficiente.

Per favorire la comunicazione gli esperti realizzeranno uno spazio telematico in cui si potrà essere aggiornati sui vari passaggi, sui processi di analisi del territorio e sulle progettualità scaturite dalle azioni concertate.

I prossimi passi da concretizzare saranno dettati dall’identificazione dei referenti per ciascun Comune o gruppo di Comuni, dall’impostazione dello strumento online di condivisione, dalla presa di contatto con gli stakeholders rilevanti e dalla raccolta di progettualità in atto con i dirigenti ed I referenti comunali.

Il cronoprogramma sarà serrato ed impegnativo per tutti gli attori ma la condivisione del lavoro sarà fondamentale per dare all’intero territorio la possibilità di essere all’altezza di definire progetti, reperire I fondi e metterli a sistema. Infine è stato ribadito il ruolo di referente unico della Città Metropolitana di Messina ed è stata evidenziata l’importanza che i progetti, sia quelli già individuati ma non finanziati sia quelli che costituiranno la base per le nuove azioni di sviluppo sul territorio, siano compatibili con gli obiettivi posti dal Piano Strategico Triennale del territorio della Città Metropolitana di Messina in modo tale da poter portare compiutamente a conclusione l’iter, giungendo così alla loro cantierabilità.