Progetto Pandora

Appalto di servizi inerenti attività laboratoriali per adolescenti e giovani dai 14 ai 25 anni di età - Programma Operativo Nazionale “Legalità“ - Obiettivo “Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione” - Co-finanziamento UE FESR/ FSE 2014 - 2020 Asse 4 Azione 4.1.2  - “Percorsi di inclusione sociale e lavorativa per particolari soggetti a rischio devianza” - Progetto Pandora.

L’elaborato progettuale è il risultato di una “sintesi creativa” derivante dai contributi presentati da quattordici Comuni - alcuni dei quali capofila di organismi comprendenti altri enti locali viciniori - e dall’Ente Teatro Vittorio Emanuele di Messina.

La logica del Progetto si ispira alla necessità di rafforzare la fiducia collettiva e la solidarietà sociale nelle comunità locali mediante azioni innovative soprattutto rivolte ai giovani ed alle loro famiglie, nella considerazione che la mancata integrazione nei circuiti socio-economici legali è un elemento di vantaggio per le attività criminali e che determina condizioni di illegalità diffusa. Si mira pertanto ad incentivare l’inclusione sociale e lavorativa di soggetti adolescenti e giovani che devono essere inseriti in un circuito virtuoso di educazione alla legalità ed acquisizione dei modelli valoriali del vivere civile.

La denominazione “Pandora” attribuita al Progetto è stata scelta dall’assemblea dei partners, con riferimento al noto mito greco:

Si narra che al Tempo dei Tempi, il Titano Prometeo abbia rubato agli dei il fuoco consegnandolo agli uomini. Il padre degli dei, Zeus, furibondo e vendicativo, oltre a condannare Prometeo ad una terribile sorte incatenandolo ad una rupe dove gli avvoltoi gli mangiavano il fegato volle anche agire contro gli essere umani consegnando in dono a Pandora, donna bellissima e sposa del fratello di Prometeo, un vaso da tenere ben chiuso. Pandora però non seppe resistere alla tentazione ed aprì il vaso da cui uscirono tutti i mali del mondo che colpirono gli uomini. Tuttavia, dal vaso per ultima uscì la “Speranza” che anche tra le tante difficoltà aiuta sempre gli uomini a risollevarsi dalle sventure”. 

Dall’esame delle singole idee progettuali proposte dai Comuni partners di progetto sono stati individuati quegli aspetti che, all’interno delle singole proposte, accomunano le varie realtà locali, tutte comunque abbastanza omogenee per caratteristiche socio-economiche e per le problematiche di esclusione sociale evidenziate (alto tasso di disoccupazione, fenomeni di criminalità o microcriminalità, dispersione scolastica). Inoltre è stato accolto il partenariato con l’Ente Regionale Teatro di Messina che propone la realizzazione di laboratori specialistici per l’apprendimento di professionalità tecnico-artistiche nel campo delle arti performative.

Le attività si svilupperanno nell’arco di tre anni (36 mesi) e vedranno il coinvolgimento, per ciascuno degli anni di attività, di 450 giovani a rischio devianza. L’ambito territoriale oggetto delle attività progettuali interessa i Comuni di: Barcellona Pozzo di Gotto, Capo d’Orlando (capofila AOD 1 con Torrenova e Caprileone), Castell’Umberto, Montagnareale, Naso, Patti, Terme Vigliatore, Torregrotta, Tortorici, S.Agata di Militello (capofila AOD 2 con Acquedolci, Caronia, Frazzanò, Militello Rosmarino e San Fratello), San Filippo del Mela, San Teodoro, Villafranca Tirrena (capofila con Rometta e Saponara), ricadenti nella fascia tirrenico-nebroidea, e Roccalumera, nella fascia jonica. Invece, per il Comune capoluogo, è partner l’Ente Teatro Vittorio Emanuele di Messina.


Il territorio è stato suddiviso in cinque zone, ripartite in altrettanti lotti funzionali, al cui interno sono previsti complessivamente 52 laboratori:

Lotto Zona 1

S.AGATA DI MILITELLO n. 4 laboratori - 30 giovani per ciascuna annualità (con Acquedolci - Caronia - Frazzanò - Militello Rosmarino - San Fratello) - Laboratorio musicale, Laboratorio teatrale, Laboratorio pittura e scultura, Laboratorio pasticceria e ristorazione;
SAN TEODORO n. 3 laboratori - 20 giovani per ciascuna annualità - Laboratorio di ecologia e sostegno ambientale, Laboratorio fotografico, Laboratorio arti performative.

Lotto Zona 2

CAPO D’ORLANDO n. 4 laboratori - 30 giovani per ciascuna annualità (con Torrenova - Caprileone): Laboratorio Sportivo, Laboratorio Musicale; Laboratorio pasticceria, Laboratorio del riciclo;
CASTELL’UMBERTO n. 1 laboratorio - 5 giovani per ciascuna annualità: Laboratorio lavorazione della pietra/creazione di piccola bigiotteria;
MONTAGNAREALE n. 1 laboratorio - 5 giovani per ciascuna annualità: Laboratorio artigianato tipico;
NASO n. 1 laboratorio - 5 giovani per ciascuna annualità: Laboratorio teatrale, Laboratorio artigianato tipico;
PATTI n. 4 laboratori - 25 giovani per ciascuna annualità: Laboratorio ceramica, Laboratorio lavorazione vetro, Laboratorio ebanisteria, Laboratorio lavorazione del marmo;
TORTORICI n. 2 laboratori - 10 giovani per ciascuna annualità: Laboratorio fotografico, Laboratorio arti performative.

Lotto Zona 3

BARCELLONA POZZO DI GOTTO n. 6 laboratori - 60 giovani per ciascuna annualità: Laboratorio arte-terapia/musico-terapia, Laboratorio arti performative, Laboratorio fotografia, Laboratorio ecologico-ambientale, Laboratorio educazione alimentare e di cucina, Laboratorio informatica;
SAN FILIPPO DEL MELA n. 4 laboratori - 30 giovani per ciascuna annualità: Laboratorio teatrale, Laboratorio danza/musica, Laboratorio produzioni enogastronomiche, Laboratorio lavorazione del marmo;
TERME VIGLIATORE n. 1 laboratorio - 5 giovani per ciascuna annualità: Laboratorio florovivaistico.

Lotto Zona 4

VILLAFRANCA TIRRENA n. 4 laboratori - 30 giovani per ciascuna annualità (con Rometta - Saponara): Laboratorio arti performative, Laboratorio fotografia, Laboratorio lettura e scrittura creativa, Laboratorio artigianato tipi;
TORREGROTTA n. 3 laboratori - 15 giovani per ciascuna annualità: Laboratorio artigianato tipico, Laboratorio panaria/pasticceria/pizzaiolo, Laboratorio informatica;
ROCCALUMERA n. 4 laboratori - 30 giovani per ciascuna annualità: Laboratorio sartoria o restauro, Laboratorio pasticceria o estetica, Laboratorio musica o lingue straniere, Laboratorio fotografia o informatica.

I laboratori dei precedenti lotti da n. 1 a n. 4 avranno sede in locali, idonei e dotati delle relative certificazioni di legge che saranno posti a disposizione gratuitamente dai Comuni interessati, anche ricorrendo a strutture scolastiche, religiose o di privati.

Invece, i laboratori del successivo lotto 5 verranno realizzati nelle sedi del Teatro Vittorio Emanuele di Messina ed in altre strutture ad esso connesse, in locali idonei e dotati delle relative certificazioni di legge, posti a disposizione gratuitamente dall’Ente Teatro di Messina.

Lotto Zona 5

ENTE TEATRO VITTORIO EMANUELE  n. 10 laboratori - 150 giovani per ciascuna annualità: n. 4 Laboratori di arte attoriale (recitazione, danza, dizione, azione scenica); n. 4 Laboratori tecnici (scenografia, costume teatrale e sartoria di scena, tecnico luci e suono, tecnico macchinista); n. 2 Laboratori di produzione imprenditoriale (Produzione, organizzazione, distribuzione; Comunicazione eventi e ufficio stampa).

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies