Il contenimento dei rischi legati al contagio da COVID-19 è rapidamente divenuto la priorità nell’attività del corpo di Polizia Metropolitana, in ottemperanza alle disposizioni contenute nel D.C.P.M. del 9 marzo u.s. il Comandante Col. Antonino Triolo, ha organizzato una serie di servizi finalizzati al controllo della regolarità degli spostamenti dei Cittadini lungo la viabilità provinciale, nei centri urbani della provincia e nella Città di Messina.

La Polizia Metropolitana si sta altresì occupando, su disposizione del Questore di Messina, “di disporre adeguati controlli, nei riguardi dei pullman di passeggeri, viaggianti in ambito provinciale, lungo gli assidi transito degli stessi” a tal fine sono stati predisposti servizi nei vari terminal dei pullman finalizzati alla verifica della regolarità degli spostamenti dei viaggiatori provenienti dai vari centri della provincia.

Dai rapporti del Corpo, emerge che i controlli hanno evidenziato come i passeggeri dei Pullman fossero tutti dotati di regolare autocertificazione giustificativa dello spostamento, fermo restando i riscontri successivi. Dai controlli sulla viabilità provinciale si sono evidenziate alcune criticità, su cui bisognerà intervenire, come traffico elevato in alcune zone del territorio è autocertificazioni dubbie, ove risultassero false si procederà alla denuncia alla Autorità Giudiziaria.

l Sindaco Cateno De Luca, nel commentare il rapporto della Polizia Metropolitana, ha sottolineato che i controlli, anche serrati e duri, servono a rendere la gente consapevole dei rischi della diffusione del virus e della stretta correlazione tra spostamenti e contagio: la cautela deve essere massima, soprattutto in un territorio come il nostro, con un sistema sanitario fragile ed impreparato a gestire un contagio con numeri elevati.

L’Ufficio Stampa