Ultima revisione:

4 maggio 2020

Tempo di lettura:

IL  SINDACO METROPOLITANO


Premesso che con Decreto Sindacale n. 69 del 12/03/2020 sono stati adottati e approvati il Documento Unico di Programmazione 2020/2022 (DUP) ed il bilancio di previsione 2020/2022;

DISPONE

Che il Dirigente della III e IV Direzione predisponga un piano per l'attuazione degli interventi nei settori di viabilità ed edilizia metropolitana, volto al raggiungimento delle seguenti finalità:

  • Adozione di tutti gli atti necessari per la contrattualizzazione di tutti i lavori già aggiudicati, previa verifica da parte dei RUP dell'aggiornamento dei POS con le indicazioni specifiche aggiuntive per l'emergenza COVID-19; ferma la responsabilità dei rispettivi  RUP e del Servizio Contratti, per quanto di rispettiva competenza, per l'attuazione della presente misura;
  • Accelerazione degli adempimenti necessari per la predisposizione delle determinazioni a contrarre per tutti i lavori già progettati e assistiti da finanziamento, prevedendo le misure più rapide possibili per la scelta del contraente e per i termini di ricezione delle offerte, tenuto conto degli importi dei lavori, delle deroghe già previste dalla normativa nazionale e regionale e adottando ogni altra possibilità, qualora entrassero in vigore future norme di accelerazione delle procedure; ferma la responsabilità dei RUP ogni intervento per l'attuazione di questa misura;
  • Attivazione dei gruppi di progettazione per tutti gli interventi ancora da approvare in linea tecnica e amministrativa, predisponendo un cronoprogramma della progettazione per pervenire come obiettivo al completamento di questa fase (verifica e validazione) entro il mese di agosto e.a. per gli interventi non soggetti a parere VIA o VINCA, viceversa per il mese di dicembre 2020; ferma la responsabilità  dei Responsabili di Servizio dei RUP di ogni intervento, oltre che dei tecnici progettisti incaricati, per l'attuazione di questa misura per quanto di rispettiva competenza;
  • la definizione delle procedure di affidamento dei servizi di architettura e ingegneria agli operatori economici, di cui all'art. 46 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., qualora i precedenti obiettivi fossero giudicati e dichiarati non raggiungibili dal RUP, anche previa predisposizione di un elenco di prestatori di servizi con adeguata competenza tecnico-professionale disponibili ad acquisire incarichi di progettazione, relazioni specialistiche o di verifica preventiva alla progettazione, con riferimento  per quest'ultima attività ai soggetti di cui all'art. 26 c. 6 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.; ferma la responsabilità del Servizio Programmazione 00.PP. per l'attuazione di questa misura.

Leggi tutto