PSR Sicilia 2014/2020

Regione Siciliana - Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea

PSR Sicilia 2014/2020 - Sottomisura 5.1 “Sostegno a investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici” - Bando pubblico

Scadenza: 9 maggio 2019.

Obiettivi

Con i D.D.G. n. 3757 e n. 3713, entrambi del 21/12/2018, sono stati approvati, rispettivamente, il bando della sottomisura 5.1 PSR 2014/2020 e le relative disposizioni attuative.

Il bando si pone l’obiettivo di sostenere investimenti aziendali e interaziendali per la gestione del rischio climatico (avversità abiotiche), con impianti di reti antigrandine, del rischio idrogeologico, mediante la realizzazione di opere di ingegneria naturalistica e/o canali di scolo prioritariamente in aree classificate a pericolosità geomorfologica e idraulica elevata/molto elevata e per la prevenzione da avversità biotiche (Citrus Tristeza Virus CTV, il virus Sharka delle drupacee (PPV), nonchè il Tomato yellow leaf curl virus – TYLCV e sue varianti).

Localizzazione

La Sottomisura si applica nell’intero territorio regionale.

Beneficiari

Possono presentare istanza gli imprenditori agricoli singoli o loro associazioni, nonché, gli Enti pubblici delegati a norma di legge in materia di bonifica, per investimenti in azioni di prevenzione da rischi di inondazioni/alluvioni, a condizione che sia stabilito un nesso tra l'investimento intrapreso e il potenziale produttivo agricolo.

Requisiti di accesso

I beneficiari, compresi gli Enti pubblici, hanno l’obbligo della costituzione del fascicolo aziendale, redatto secondo le disposizioni emanate da AGEA con circolare UMU/2015/749 del 30 aprile 2015 ed eventuali modifiche ed integrazioni.

In caso di interventi proposti dai Enti pubblici dovrà essere stabilito un nesso tra l’investimento e il potenziale produttivo agricolo.

Condizioni di ammissibilità

Per le condizioni di ammissibilità al sostegno si rimanda ai paragrafi 6.1 e 6.2 delle disposizioni attuative della sottomisura 5.1 PSR 2014-2020.

Interventi ammissibili

Il sostegno riguarderà interventi, che potranno essere sia aziendali che interaziendali, realizzati da imprenditori agricoli singoli o loro associazioni, per:

  • investimenti in azioni di prevenzione per la gestione del rischio climatico, con impianti di reti antigrandine;

  • investimenti in azioni di prevenzione del rischio idrogeologico, mediante la realizzazione di opere di ingegneria naturalistica e/o realizzazione e riefficientamento di canali di scolo in aree classificate a pericolosità geomorfologica e idraulica elevata/molto elevata.

  • investimenti, realizzati da Enti pubblici delegati a norma di legge in materia di bonifica, per il miglioramento delle infrastrutture destinate alla regimazione dei deflussi superficiali ed al controllo dei livelli di falda freatica, finalizzato ad evitare i rischi di inondazione/alluvioni/esondazioni che possono determinare la perdita del potenziale produttivo agricolo.

  • interventi per la prevenzione del rischio fitosanitario. Tali interventi dovranno essere essenzialmente mirati ad incrementare il livello di prevenzione della produzione di piante vive e di ortaggi, mediante l’acquisto e la messa in opera d’impianti con reti protettive antinsetto e l’adeguamento, per i soli vivai, di strutture serricole già esistenti.

Per gli interventi dei soggetti pubblici deve sussistere un nesso tra l’investimento intrapreso e il potenziale produttivo agricolo.

Tipologie di interventi ammissibili

L’elenco esaustivo delle tipologie di interventi ammissibili è consultabile al paragrafo 8 delle “Disposizioni attuative parte specifica” della sottomisura 5.1 - “Sostegno a investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici”.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese che prevedono sostegno a investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, di tipo biotico o abiotico, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici.

L’elenco puntuale delle spese ammissibili, ripartite per categorie, è consultabile al paragrafo 9 delle “Disposizioni attuative parte specifica” della sottomisura 5.1.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria è pari a € 5.000.000,00, di cui FEASR € 3.025.000,00.

Scadenza

Le domande di sostegno per la partecipazione al bando potranno essere caricate sul portale SIAN di AGEA dal 24 gennaio al 9 maggio 2019.

La stessa domanda telematica dovrà pervenire in forma cartacea, entro 10 giorni dalla presentazione online, a: “Regione Siciliana - Dipartimento Regionale Agricoltura - Ispettorato dell’Agricoltura competente per territorio”.

Bando

Disposizioni attuative