Ucria

Ucria

Pubblicato il:

16 novembre 2006

Ultima revisione:

23 novembre 2010


;Ucria


Altre informazioni:

Centro agricolo dei Nebrodi, di origine probabilmente greca, Ucria sorge sulla sinistra della fiumara di Sinagra, ad un'altezza di circa 710 metri di altitudine. Il paese è stato, fin dall'epoca normanna, feudo di prestigiose famiglie nobiliari tra cui i Ventimiglia ed i Peralta. Sotto gli Alliata di Villafranca venne edificato un castello e nel '400 si costituì un convento dell'ordine di San Domenico. Bella la Chiesa Madre che conserva al suo interno una pregevole statua cinquecentesca dell'Annunziata.

Il territorio è ricco di noccioleti e castagneti e l'economia si basa per lo più sull'agricoltura e sull'allevamento di ovini, bovini e suini. Negli ultimi anni sono state create piccole fabbriche nel settore dell'abbigliamento come maglifici e pantalonifici che costituiscono oggi un'importante fonte di reddito per questo piccolo centro altocollinare. Ucria ha dato i natali a padre Bernardino da Ucria, famoso botanico che nel 1789 pubblicò "l'Hortius Regius Panormitanus".

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies