Regione Siciliana - Assessorato Regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea

PSR Sicilia 2014-2020 - Sottomisura 8.3 "Sostegno alla prevenzione dei danni arrecati alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici" - Aiuto in esenzione SA.46624 (2016 / XA) - Bando pubblico

Obiettivo

La protezione delle foreste dagli incendi, dagli attacchi parassitari e dalle malattie, e dal dissesto idrogeologico allo scopo di contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici, alla difesa del territorio e del suolo, alla prevenzione dei rischi naturali, alla depurazione e regimentazione delle acque ed alla tutela e conservazione della biodiversità.

In deroga a quanto previsto dal punto 13 delle "Disposizioni Attuative parte specifica" approvate con il DDG n° 1594 del 05/12/2016, viste le indicazioni fornite dalla DG AGRI della Commissione Europea, l'accesso al Bando è consentito anche all'Amministrazione Regionale.

Beneficiari

Possono presentare istanza di aiuto:

  • i proprietari, possessori e/o titolari pubblici della gestione della superficie forestale interessata dall’impegno;

  • i proprietari, possessori e/o titolari privati della gestione della superficie forestale interessata dall’impegno;

  • loro associazioni.

Localizzazione

La Misura si applica nelle aree classificate come bosco nell'intero territorio regionale.

Requisiti di accesso e condizioni di ammissibilità

I requisiti di accesso e le condizioni di ammissibilità sono puntualmente indicati al punto 5 delle "Disposizioni attuative specifiche" della Sottomisura 8.3 "Sostegno alla prevenzione dei danni arrecati alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici".

Investimenti ammissibili

Sono considerate ammissibili le seguenti tipologie d’investimento:

  • creazione di infrastrutture di protezione contro incendi e altri pericoli naturali quali attacchi parassitari, malattie che possono causare calamità e altri eventi catastrofici dovuti al cambiamento climatico.

  • interventi di prevenzione su scala locale contro incendi e altri pericoli naturali e difesa dal dissesto idrogeologico e dai fenomeni di erosione.

  • installazione e miglioramento di sistemi di monitoraggio e comunicazione degli incendi boschivi, delle fitopatie e delle infestazioni parassitarie.

Spese ammissibili

Sono considerate ammissibili:

  • le spese connesse alla realizzazione degli interventi;

  • le spese per la redazione del Piano di Gestione Forestale (se obbligatorio);

  • le spese generali, compresi i costi di progettazione e direzione lavori.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria è pari a € 50.000.000,00 di cui FEASR € 30.250.000,00.

Tipologia di aiuto e modalità di finanziamento

Gli aiuti saranno erogati sotto forma di contributi in conto capitale.

Il sostegno è concesso fino al 100% delle spese ammissibili. Per ciascuna domanda di aiuto presentata da privati non si potrà superare l’importo di € 250.000,00 di aiuto pubblico elevabile a € 500.000,00 per le domande presentate da privati associati o da Comuni.

Questo importo massimo non riguarda gli interventi il cui beneficiario è l’Amministrazione Regionale.

Cumulabilità

Gli aiuti previsti di cui sopra possono essere cumulati:

  • con altri aiuti di Stato riguardanti diversi costi ammissibili individuabili;

  • con altri aiuti di Stato riguardanti gli stessi costi ammissibili, in tutto o in parte coincidenti, unicamente se tale cumulo non porta al superamento dell’intensità dell’aiuto o dell’importo di aiuto più elevati applicabili agli aiuti stessi in base al regolamento (UE) n. 702/2014;

  • con altri aiuti di Stato senza costi ammissibili individuabili.

Gli aiuti di cui non sono cumulabili con aiuti “de minimis” relativamente agli stessi costi ammissibili, se tale cumulo porta a un’intensità di aiuto superiore ai livelli stabiliti dal regolamento (UE) n. 702/2014.

Termini e modalità di presentazione delle istanze

Le domande di partecipazione al bando, potranno essere caricate sul SIAN a partire dal 1 dicembre 2018 e sino al 29 maggio 2019, data ultima di rilascio. Le stesse, al momento del rilascio dovranno essere complete della documentazione prevista al paragrafo 14 delle “Disposizioni attuative parte specifica” Misura 8.3 del PSR Sicilia 2014/2020 e di tutte le autorizzazioni, pareri e nulla osta che rendono il progetto cantierabile.

Dopo il rilascio, le domande dovranno essere presentate in forma cartacea, firmate in originale, presso gli Uffici Provinciali (Ex UPA) del Dipartimento Sviluppo Rurale.

Bando

Disposizioni attuative Misura 8.3

Area Riservata Comuni