GUUE C 106 del 21/03/2018


Commissione Europea
Invito a presentare proposte - EACEA/10/2018 nell’ambito del Programma Erasmus+
Azione chiave 3: sostegno alle riforme delle politiche - Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù

L’Invito offre sostegno a progetti di cooperazione transnazionale nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù. L’invito comprende due lotti, uno per l’istruzione e la formazione (Lotto 1), l’altro per la gioventù (Lotto 2).
Ogni domanda deve avere come oggetto un obiettivo generale e uno degli obiettivi specifici, che sono elencati separatamente per il Lotto 1 e per il Lotto 2. Gli obiettivi sia generali che specifici dell’invito a presentare proposte sono indicati in maniera esaustiva: le proposte che non ne tengono conto non saranno prese in considerazione
Obiettivi generali
I progetti presentati, per entrambi i lotti, dovrebbero avere come scopo:
    •    la diffusione e/o l’incremento di buone prassi nei settori dell’istruzione inclusiva/della gioventù e/o nella promozione di valori comuni, avviate in particolare a livello locale. Nel contesto del presente invito, con il termine incremento si intende la replicazione di buone prassi su più ampia scala/il loro trasferimento in un contesto diverso o la loro attuazione a un livello più elevato/sistemico;
oppure
    •    lo sviluppo e l’attuazione di metodi e pratiche innovativi per favorire ambienti di istruzione/giovanili inclusivi e promuovere valori comuni in contesti specifici.
Obiettivi specifici Lotto 1 - Istruzione e formazione
    •    Migliorare l’acquisizione di competenze sociali e civiche, promuovere la conoscenza, la comprensione e il riconoscimento dei valori comuni e dei diritti fondamentali;
    •    promuovere l’istruzione e la formazione inclusive e incentivare l’istruzione degli studenti svantaggiati, anche offrendo sostegno a insegnanti, educatori e dirigenti di istituti di istruzione nella gestione della diversità e nella promozione della diversità socioeconomica nel contesto di apprendimento;
    •    rafforzare il pensiero critico e l’alfabetizzazione mediatica tra i discenti, i genitori e il personale docente;
    •    sostenere l’inclusione dei soggetti di recente immigrazione nelle strutture scolastiche di buona qualità, anche attraverso una valutazione delle conoscenze e il riconoscimento delle competenze acquisite.
    •    favorire le abilità e le competenze digitali di gruppi digitalmente esclusi (compresi anziani, migranti e giovani provenienti da contesti svantaggiati) attraverso partenariati tra scuole, imprese e il settore non formale, incluse le biblioteche pubbliche.
    •    promuovere i valori europei, il patrimonio culturale e le competenze connesse a tale patrimonio, la storia comune, il dialogo interculturale e l’inclusione sociale attraverso l’istruzione, l’apprendimento non formale e l’apprendimento permanente, in linea con gli obiettivi dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018.
Obiettivi specifici Lotto 2 - Gioventù
    •    Promuovere la partecipazione civica dei giovani sviluppando il ruolo del volontariato per l’inclusione sociale;
    •    prevenire l’emarginazione e la radicalizzazione che conducono a forme di estremismo violento tra i giovani.
Candidati ammissibili
Possono candidarsi le organizzazioni pubbliche e private operanti nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù o in altri settori socio-economici, ovvero organizzazioni che svolgono attività trasversali che abbiano sede in uno dei seguenti paesi del programma:
    •    i 28 Stati membri dell’Unione europea;
    •    i paesi EFTA/SEE: Islanda, Liechtenstein e Norvegia;
    •    i paesi candidati all’adesione all’UE (ex Repubblica iugoslava di Macedonia e Turchia).
Il requisito minimo di composizione di un partenariato è di 4 organizzazioni ammissibili che rappresentino 4 diversi paesi del programma. Se nel progetto sono coinvolte reti, il partenariato deve essere costituito almeno da 2 organizzazioni che non siano membri di una rete e il partenariato deve rappresentare almeno 4 paesi ammissibili.
Attività ammissibili
Per le attività ritenute ammissibili si rimanda al punto 3 dell’Invito, evidenziando che sono considerate ammissibili a ricevere il finanziamento solo le attività che si svolgono nei paesi del programma.
Le attività devono iniziare il 31 dicembre 2018, o il 15 gennaio 2019 o il 31 gennaio 2019 ed avere una durata di 24 o 36 mesi.
Dotazione finanziaria
La dotazione di bilancio disponibile per il cofinanziamento dei progetti è pari a € 14.000.000,00, così ripartiti:
    •    Lotto 1 - Istruzione e formazione: € 12.000.000,00
    •    Lotto 2 – Gioventù: 2.000.000,00.
Il contributo finanziario dell’UE non potrà superare l’80% del totale dei costi di progetto ammissibili e la sovvenzione massima per progetto sarà di € 500.000,00.
Scadenza
Le istanze dovranno essere presentate entro le ore 13:00 (ora di Bruxelles) del 22 maggio 2018.
Leggi tutto

Area Riservata Comuni