Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Attività Produttive

PO FESR 2014/2020 - Azione 3.1.1_03 “Aiuti alle imprese esistenti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili, e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale - Procedura valutativa a sportello - Regolamento n. 1407/2013 “De Minimis” - Preinformazione avviso pubblico.

 

Obiettivi

La Regione Siciliana, con l’Avviso, intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento con aiuti in “de minimis” ai sensi del Regolamento UE n. 1407/2013 per le imprese esistenti attraverso incentivi diretti finalizzati all'acquisizione di attivi materiali e immateriali. A tal fine sostiene le imprese affinché possano rilanciare la propensione agli investimenti produttivi mediante la concessione di agevolazioni sotto forma di contributo in conto capitale, sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Localizzazione

L’investimento oggetto dell’agevolazione dovrà essere realizzato e localizzato nel territorio regionale siciliano.

Beneficiari

Possono presentare domanda:

  • le Medie Imprese in forma singola o associata;

  • le Micro e Piccole Imprese in forma singola o associata, costituite da almeno 5 anni o che siano costituite da meno di 5 anni ma abbiano distribuito utili;

  • i soggetti di cui sopra devono esercitare un'attività identificata come prevalente rientrante in uno dei codici Ateco ISTAT 2007 di cui all'Allegato 1 dell’Avviso.

Requisiti di ammissibilità

I requisiti di ammissibilità sono esaustivamente elencati al paragrafo 2.2 dell’Avviso.

Progetti ammissibili

Potranno essere finanziati i progetti finalizzati a:

ridurre gli impatti ambientali, supportare l'adozione delle tecnologie chiave abilitanti nei processi produttivi coerentemente con la Strategia Regionale dell'Innovazione per la Specializzazione Intelligente; ampliare la gamma di prodotti e servizi offerti focalizzandosi su quelli meno esposti alla concorrenza internazionale; adottare nuovi modelli di produzione o modelli imprenditoriali innovativi; orientare la produzione verso segmenti di più alta qualità; adottare nuovi modelli organizzativi, di gestione e controllo, ad esempio quelli previsti dal decreto legislativo n. 231/2001; attivare relazioni stabili con altre aziende; migliorare i tempi di risposta e di soddisfacimento delle esigenze dei clienti; migliorare la sicurezza delle imprese.

Massimali d’investimento

Il costo totale ammissibile del progetto non deve essere inferiore a € 30.000,00 e superiore a € 250.000,00. Per quanto riguarda le imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi, il contributo non sarà superiore a € 100.000,00.

Durata del progetto

I progetti dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data del decreto di approvazione della convenzione. L’avvio dei lavori per la realizzazione del progetto non può avere luogo prima della presentazione della domanda di contributo. Le spese sono ammissibili dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di aiuto.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili a contributo sono le seguenti: opere edili di ristrutturazione su edifici già esistenti nella misura massima del 40% del progetto ammesso, impianti, macchinari, attrezzature nuovi di fabbrica e conformi alle normative comunitarie, software, servizi ecommerce, servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione (tali servizi non sono continuativi o periodici ed esulano dai costi di esercizio ordinari d’impresa connessi ad attività regolari quali la consulenza fiscale, la consulenza legale e la pubblicità).

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria disponibile è pari a € 30.000.000,00.

Intensità dell’aiuto

Gli aiuti di cui all’Avviso sono concessi nella forma di contributi in conto capitale fino a una misura massima pari al 75% della spesa ritenuta ammissibile a seguito di valutazione e sulla base di quanto previsto dal comma 2 dell'art. 3 del Reg. n. 1407/2013 “de minimis” e secondo la definizione di “ impresa unica” di cui al comma 2 dell’art. 2 del Regolamento sopra citato.

Cumulabilità

Il contributo non è cumulabile con altri finanziamenti pubblici, nazionali, regionali o comunitari, per le stesse spese ammissibili.

Scadenza

Le prenotazioni delle domande, pena l’inammissibilità, dovranno essere effettuate avvalendosi del Portale delle agevolazioni reso disponibile all’indirizzo: http://portaleagevolazioni.regione.sicilia.it a partire dalle ore 14.00 del 31° giorno dalla data di pubblicazione dell’Avviso sulla GURS e fino alle ore 14.00 del 41° giorno dalla stessa data. La prenotazione darà luogo al rilascio di un ticket che consentirà di presentare l’istanza e la documentazione prevista a partire dalle 24 ore successive al rilascio del ticket stesso ed entro le successive 96 ore.

Leggi tutto

Avviso