PSR Sicilia 2014-2020 - Sottomisura 7.6 "Sostegno per studi/investimenti relativi alla manutenzione, al restauro e alla riqualificazione del patrimonio culturale e naturale dei villaggi, del paesaggio rurale e dei siti ad alto valore naturalistico, compresi gli aspetti socioeconomici di tali attività, nonché azioni di sensibilizzazione in materia di ambiente” - BANDO

 

Finalità

I villaggi rurali siciliani caratterizzano la qualità paesistica della Sicilia e rappresentano un valore aggiunto nella caratterizzazione della nostra Isola.

Con il Bando, allegato al D.D.G. n. 4222 del 18/12/2017, si intende promuovere il recupero, la tutela e la valorizzazione del patrimonio immobiliare e storico culturale del mondo rurale, con finalità collettive, turistico-culturali e di servizio, in un’ottica di sviluppo di un'immagine gradevole delle zone rurali. Inoltre si sostiene la permanenza della popolazione nelle zone rurali creando indirettamente opportunità per il consolidamento del reddito agricolo e lo sviluppo diversificato delle aziende agricole.

L’intervento promuove tanto gli assets culturali quanto quelli naturalistici, gli assets turistici quanto

quelli artigianali per ricondurre i diversi punti di forza delle specifiche aree locali all'interno di una strategia di sviluppo complessa ed articolata che produca positivi effetti economici sotto il profilo occupazionale, di incremento del numero di imprese e di innalzamento del livello di qualità della vita dei villaggi rurali.

Beneficiari

I beneficiari della Sottomisura sono Enti locali, enti pubblici, ONG, organizzazioni operanti nei settori ambientali, paesaggistico e turistico.

Localizzazione

La Sottomisura 7.6 prevede interventi concentrati nelle aree rurali con problemi complessivi di sviluppo (Aree D) oppure nelle aree rurali intermedie (Aree C).

Gli interventi proposti dovranno essere complementari a quelli previsti nei Piani di Azione Locale dei GAL che contemplano l'attivazione della Sottomisura 7.6.

Criteri di ammissibilità

Ai fini dell'ammissibilità devono essere rispettati i criteri di cui alle "Disposizioni attuative parte specifica" della Sottomisura 7.6.

I Gruppi di Azione Locale (GAL) sono esclusi dal Bando.

Interventi ammissibili

Gli investimenti previsti dalla Sottomisura sono investimenti relativi al ripristino e al restauro del patrimonio culturale dei villaggi, quali la riqualificazione di edifici pubblici abbandonati e del patrimonio edilizio in genere e di manufatti di pregio.

Gli edifici e i manufatti oggetto dell’investimento devono essere siti di pregio riconosciuti dalla Sopraintendenza dei Beni Culturali o da altri Enti Pubblici all’uopo preposti. Il patrimonio edilizio nonché i beni ad uso collettivo devono essere caratterizzati da elementi tipici dell’identità dei luoghi con particolare riferimento ai materiali delle facciate, dei tetti e agli elementi di ornamento.

Spese ammissibili

Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute dopo la presentazione della domanda di sostegno, ad eccezione delle spese propedeutiche alla presentazione della domanda stessa che , in ogni caso, non potranno essere ritenute ammissibili qualora sostenute antecedentemente ai 12 mesi precedenti la data di presentazione della domanda stessa.

Per gli investimenti relativi al ripristino, al restauro e alla riqualificazione del patrimonio culturale dei villaggi sono ammissibili le spese per:

  • recupero di fabbricati e strutture di interesse storico, culturale (es. fabbricati destinati alla esposizione di prodotti locali, alla presentazione del territorio, alla proposizione di procedimenti tradizionali di lavorazione dei prodotti agricoli e artigianali locali). Poiché il bene deve essere destinato alla fruizione pubblica, sono ammissibili le spese relative al recupero di facciate, tetti, elementi esterni nonché al ripristino dei locali interni;

  • recupero di manufatti e di strutture ad uso collettivo (es. forni, lavatoi, cortili);

  • realizzazione e stampa di materiale informativo e per lo sviluppo della comunicazione on line, relative al progetto di investimento finanziato fino ad un massimo del 5% sull’importo del progetto;

  • IVA, solo se effettivamente sostenuta e non recuperabile.

Le spese generali sono ammissibili fino ad un massimo del 12%.

Risorse finanziarie

Le risorse finanziarie ammontano a € 4.000.000,00, di cui € 2.420.000,00 di quota FEASR.

Termini presentazioni istanze

Le domande di partecipazione al Bando potranno essere caricate sul portale SIAN di AGEA, a partire dal 31/01/2018 e sino al 31/05/2018.

<>La domanda telematica, presentata sul portale SIAN di AGEA, debitamente firmata dal soggetto richiedente o dal legale rappresentante, completa della documentazione prevista delle "Disposizioni Attuative parte specifica" della Sottomisura, dovrà essere presentata in duplice copia, di cui una in originale, entro le ore 13,00 dei 10 giorni successivi alla data del rilascio della stessa sul portale SIAN presso:

 

Regione Siciliana - Assessorato Regionale dell'Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea - Dipartimento Regionale dell'Agricoltura - Ispettorato dell'Agricoltura competente per tenitorio.

Bando Sottomisura 7.6

Disposizioni attuative Sottomisura 7.6