Regione Siciliana - Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana

PO FESR 2014-2020

AVVISO approvato con D.D. n. 5458 del 06.11.2017 per la selezione e finanziamento di progetti a valere dell’Azione 6.7.1 “Interventi per la tutela, la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale, materiale e immateriale, nelle aree di attrazione di rilevanza strategica tale da consolidare e promuovere processi di sviluppo”.

 

Finalità

Promuovere la selezione di operazioni a regia per interventi di tutela, valorizzazione e messa in rete del patrimonio culturale materiale ed immateriale individuati come “Luoghi della cultura” ricadenti nei territori di cui all'allegato 4 Sistema degli attrattori OS 6.7 - lettera C, degli Enti di cui al par. 3.1 dell’Avviso, a valere sull’Asse 6 Azione 6.7.1.

 

Risultati attesi

I risultati attesi sono quantificati attraverso i seguenti indicatori:

  • interventi di tutela del patrimonio culturale (numero);

  • aumento del numero atteso di visite a siti patrimonio culturale e naturale e a luoghi di attrazione beneficiari di un sostegno (Visite/anno).

Beneficiari

Possono partecipare all’avviso i seguenti soggetti:

  • Stato;

  • Enti Locali;

  • Enti ecclesiastici e Fondazioni in presenza di apposita convenzione con la Regione Siciliana, titolari dei beni inseriti nell'elenco dei “Luoghi della Cultura” di cui al DA n. 2997 del 30 giugno 2017.

Interventi ammissibili

Sono considerati ammissibili:

  • interventi di restauro del patrimonio culturale, materiale e immateriale, secondo i limiti previsti dall'art. 3.1 del Reg. (UE)1301/2013 finalizzati alla conservazione e all’adeguamento funzionale, strutturale ed impiantistico anche adottando soluzioni di efficientamento energetico e di messa in sicurezza da rischio idrogeologico, ove il caso;

  • realizzazione di allestimenti museali e di percorsi di visita; Interventi per migliorare l’accessibilità e la sicurezza delle collezioni;

  • acquisto di attrezzature e dotazioni tecnologiche;

  • interventi per il miglioramento dell’accessibilità delle aree esterne di pertinenza degli attrattori;

  • interventi per la sicurezza e vigilanza degli attrattori e delle aree esterne di pertinenza.

Requisiti generali degli interventi

L’intervento proposto deve soddisfare i seguenti requisiti generali:

  • ciascun soggetto beneficiario, che assume il ruolo di stazione appaltante, può presentare una sola domanda di contributo finanziario per ogni bene, inserito nell’elenco di cui al DA n. 2997 del 30 giugno 2017, di cui è proprietario;

  • l’intervento deve essere completato, in uso e funzionante entro il termine programmato in sede di domanda di ammissione a finanziamento;

  • l’operazione deve rispondere ai requisiti di eleggibilità, ammissibilità e coerenza previsti e disciplinati dalla normativa comunitaria, nazionale e regionale di riferimento, dal PO FESR 2014/2020 e dalla relativa programmazione attuativa.

Spese ammissibili

Il costo dell’intervento è determinato nel rispetto delle seguenti categorie di spese ammissibili:

  • spese per l’esecuzione di lavori, adeguamento impianti e normativo (lavori di restauro, lavori di adeguamento impiantistico, alle normative vigenti in materia di sicurezza, di accesso ai disabili e di edificazione in zone sismiche, lavori di sistemazione di aree esterne di pertinenza del bene oggetto di intervento) nel rispetto degli interventi ammissibili;

  • opere di recupero del patrimonio edilizio, storico, archeologico e monumentale esistente (manutenzione straordinaria, ristrutturazione, consolidamento statico, restauro);

  • spese per il potenziamento ed il miglioramento dei servizi di fruizione, di accoglienza e di conservazione e restauro del patrimonio culturale, materiale ed immateriale;

  • spese per progettazione, rilievi, redazione del piano della sicurezza, direzione lavori, sicurezza e collaudo, pubblicazioni e gara, fino al massimo del 15% dell’importo delle opere a base d’asta (eventuali maggiori oneri saranno a totale carico dell’Ente beneficiario);

  • accertamenti e indagini archeologiche;

  • imprevisti (fino al massimo del 10% dell’importo delle opere a base d’asta);

  • opere relative alla realizzazione dei percorsi turistico-culturali, compresi gli interventi di sistemazione minore su viabilità esistente finalizzati alla fruizione delle diverse aree di interesse culturale;

  • acquisto di impianti tecnologici, attrezzature, allestimenti, arredi ed altre forniture di beni e servizi connessi e funzionali alla realizzazione degli interventi, incluse le spese di promozione del progetto

  • acquisto e realizzazione, fornitura e posa in opera allestimenti e arredi;

  • indennità e contributi dovuti ad enti pubblici e privati come per legge (permessi, concessioni, autorizzazioni, finalizzate all’esecuzione delle opere);

  • spese per allacciamenti a pubblici servizi;

  • spese generali, nel limite massimo del 5% dell’importo lavori, a condizione che siano basate sui costi effettivi relativi all'esecuzione dell'operazione e che vengano imputate con calcolo pro-rata all'operazione.

Risorse finanziarie

La dotazione finanziaria è pari a € 4.206.447,40. Il finanziamento in conto capitale per un importo massimo di € 300.000,00 viene concesso fino al 100% dei costi totali ammissibili dell’operazione, determinati in applicazione delle pertinenti disposizioni comunitarie, anche in materia di progetti generatori di entrata.

La percentuale del contributo finanziario concedibile è determinata, qualora applicabile, in misura non superiore a quella ammissibile a termini della disciplina in materia di aiuti di Stato.

Il contributo non è cumulabile con altri finanziamenti pubblici aventi natura nazionale, regionale o comunitaria.

Termini di presentazione istanze

Le domande devono essere presentate, tramite PEC, a partire dalle ore 12,00 del giorno successivo alla pubblicazione in GURS dell’Avviso e sino alle ore 12,00 del 60° giorno dalla pubblicazione su GURS.

Leggi tutto

Avviso_6.7.1_del 6-11-2017.pdf

PO FESR Sicilia 2014-2020 Allegato 4 - Sistema degli attrattori OS 6.7