Commissione Europea - Invito a presentare proposte EACEA/32/2017: sostegno a favore di progetti di cooperazione europei 2018

 

Obiettivi

Gli obiettivi principali del sostegno ai progetti di cooperazione europea sono i seguenti:

  • rafforzare la capacità dei settori culturali e creativi europei di operare a livello transnazionale e internazionale e di promuovere la circolazione transnazionale delle opere culturali e creative;

  • contribuire allo sviluppo del pubblico coinvolgendo gli spettatori in maniera nuova e innovativa e migliorare l’accesso alle opere culturali e creative nell’Unione e nel mondo, con un accento particolare sui bambini, sui giovani, sulle persone con disabilità e sui gruppi sottorappresentati;

  • contribuire all’innovazione e alla creatività nel settore della cultura, per esempio sperimentando nuovi modelli di business e promuovendo effetti innovativi in altri settori.

Priorità

  • promuovere la mobilità transnazionale di artisti e professionisti per consentire loro di collaborare a livello internazionale e di internazionalizzare le loro carriere;

  • rafforzare lo sviluppo del pubblico come mezzo per migliorare l’accesso alle opere culturali e creative e al patrimonio culturale materiale e immateriale dell’Europa, ed estendere l’accesso alle opere culturali ai gruppi sottorappresentati;

  • promuovere il rafforzamento delle capacità attraverso approcci innovativi alla creazione, sviluppare e testare modelli nuovi e innovativi di guadagno, gestione e commercializzazione per i settori culturali, soprattutto per quanto riguarda il passaggio al digitale, e sviluppare nuove competenze per i professionisti della cultura;

  • intensificare il dialogo interculturale, promuovere la condivisione dei valori dell’UE nonché la comprensione reciproca e il rispetto verso altre culture, contribuendo in tal modo all’integrazione sociale dei migranti e dei rifugiati.

Beneficiari

Gli operatori culturali e creativi attivi nei settori culturali e creativi.

Requisiti di ammissibilità

Sono ammissibili le domande di soggetti giuridici aventi sede in una delle seguenti categorie di paese, purché siano soddisfatte tutte le condizioni di cui all’articolo 8 del regolamento (UE) n. 1295/2013 che istituisce il programma Europa creativa e la Commissione abbia avviato negoziati con il paese:

  • i 28 Stati membri dell’Unione europea e i paesi e territori d’oltremare ammessi a partecipare al programma ai sensi dell’articolo 58 della decisione 2001/822/CE del Consiglio1;

  • i paesi in fase di adesione e i paesi candidati effettivi e potenziali che beneficiano di una strategia di preadesione, conformemente ai principi generali e alle condizioni generali per la partecipazione di tali paesi ai programmi dell’UE istituiti a norma dei rispettivi accordi quadro, di decisioni dei consigli di associazione o di accordi analoghi;

  • i paesi EFTA membri dell’accordo SEE, a norma delle disposizioni dell’accordo SEE;

  • i paesi interessati dalla politica europea di vicinato, secondo le procedure definite con tali paesi in base agli accordi quadro che ne prevedono la partecipazione ai programmi dell’UE.

Progetti ammissibili

Il sottoprogramma Cultura sostiene i progetti senza scopo di lucro.

Il capofila del progetto può presentare una sola domanda all’anno nell’ambito di un’unica categoria, la categoria 1 o la categoria 2. Inoltre, non può presentare domanda per entrambi gli inviti a presentare proposte EACEA 32/2017 e 35/2017.

In ogni caso, un progetto presentato nell’ambito del presente invito EACEA 32/2017 non può essere presentato nell’ambito dell’invito EACEA 35/2017.

Ulteriori criteri di ammissibilità

Per essere considerati ammissibili i progetti, inoltre, devono:

  • avere una durata massima di 48 mesi;

  • per i progetti di cooperazione su piccola scala (categoria 1), l’importo massimo della sovvenzione dell’UE richiesta è di € 200.000,00, che rappresenta un massimo del 60 % dei costi ammissibili. Inoltre, i progetti della categoria 1 prevedono la presenza di un capofila del progetto e di almeno altri due partner stabiliti in almeno tre diversi paesi che partecipano al sottoprogramma Cultura del programma «Europa creativa»;

  • per i progetti di cooperazione su larga scala (categoria 2), l’importo massimo della sovvenzione dell’UE richiesta è di €2.000.000,00, che rappresenta un massimo del 50 % dei costi ammissibili. Inoltre, i progetti della categoria 2 prevedono la presenza di un capofila del progetto e di almeno altri cinque partner stabiliti in almeno sei diversi paesi che partecipano al sottoprogramma Cultura del programma «Europa creativa».

Il capofila del progetto o uno dei partner deve essere stabilito in uno dei paesi ammissibili menzionati nell’invito

Attività ammissibili

Sono considerate ammissibili sono le attività finalizzate al conseguimento degli obiettivi e delle priorità riportati nella sezione 2 delle linee guida. Tali attività devono essere attinenti ai settori culturali e creativi definiti all’articolo 2 del regolamento (UE) che istituisce il programma Europa creativa.

Le attività afferenti esclusivamente al settore audiovisivo non sono ammissibili con eccezione delle iniziative che costituiscano elementi accessori di attività di rete riguardanti settori culturali e creativi diversi dagli audiovisivi.

Risorse finanziarie

Le risorse finanziarie previste ammontano a 40 milioni di euro.

Scadenza

Le domande devono essere presentate e pervenire all’Agenzia esecutiva (EACEA) utilizzando il modulo di domanda online entro e non oltre le ore ore 12:00 del 18 gennaio 2018.

https://eacea.ec.europa.eu/sites/eacea-site/files/eacea_32_2017-culture-ce-2018_en_v2_it.docx